Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile, intuitivo e veloce. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente.

  • Home
  • Monitoraggio/qualifica
  • La distribuzione delle particelle all’interno delle camere bianche: alcune considerazioni sul controllo della contaminazione

La distribuzione delle particelle all’interno delle camere bianche: alcune considerazioni sul controllo della contaminazione In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

In questo articolo si riporta la letteratura relativa alla distribuzione di particelle all'interno delle camere bianche. Scopo dell'articolo è quello di invitare gli utenti delle camere bianche ad andare oltre al semplice monitoraggio della concentrazione di particelle nell'aria e di considerare la probabilità che tali particelle si possano depositare sulle superfici (con particolare attenzione alle superfici critiche)

T. Sandle -  Ascca News 3/2018

Le camere bianche (e gli ambienti controllati) sono spazi lavorativi in cui si preparano prodotti medicinali e dove la concentrazione delle particelle aeroportate deve rientrare in limiti ben definiti. Particolare attenione viene data ai microrganismi o alle particelle che trasportano microrganismi, soprattutto quelle che potrebbero depositarsi in aree critiche. Per raggiungere il livello necessario di controllo delle condizioni di contaminazione, la camera bianca deve essere progettata e costruita in modo da minimizzare l'introduzione, la generazione e la permanenza delle particelle all'interno della stanza. Al pari dei buoni prinicipi di progettazione, deve essere tenuto in considerazione anche il come viene utilizzato dal punto di vista operativo l'ambiente (valutando ad esempio le pratiche di vestizione del personale operativo, le tecniche di pulizia e sanitizzazone)
 

L’articolo è disponibile nella versione integrale in formato pdf solo per i soci ASCCA e per gli utenti registrati
Commenta l'articolo o richiedi informazioni mandando un'e-mail

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Settembre 2018 11:04
Devi effettuare il login per inviare commenti