Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile, intuitivo e veloce. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente.

I purificatori d'aria alleati contro i virus

Vota questo articolo
(0 Voti)

Una delle vie di trasmissione riconosciute di virus influenzali e corona virus COVID-19 è attraverso goccioline che si formano a seguito di un colpo di tosse oppure uno stranuto da parte di persone infette. Queste goccioline di dimensione tipicamente nel range dei micron (0.5 μm -10 μm), veicolano il virus causandone la diffusione. Recenti studi individuano anche nel particolato presente in atmosfera (PM) un altro potenziale mezzo di propagazione del virus. Nei locali in cui non sono presenti sistemi di ventilazione adeguati, si consiglia l’utilizzo di un purificatore di aria dedicato. Da AAF (www.aafintl.com) arriva l’unità industriale NPU di purificazione. Queste sono unità autonome indipendenti specifiche per ambienti ad alto rischio (ad esempio: camere ospedaliere), per luoghi con alta concentrazione di persone (ad esempio: sale d’attesa, ecc.) o con alto turnover (studi medici, ecc.).
Queste soluzioni dotate di filtri assoluti ad efficienza H13 o H14 e lampade UV possono lavorare a pressione negativa. In questo caso l’unità di purificazione crea una pressione negativa all’interno della camera “infetta” evitando che l’aria presente si possa diffondere nelle camere adiacenti e corridoi contaminandole. L’aria prelevata dall’unità, purificata da batteri e virus, è quindi espulsa verso l’ambiente esterno. L’unità di purificazione può anche lavorare semplicemente in ricircolo all’interno della camera, dell’ufficio o del locale di produzione. Portate di lavoro da 1500 m3/h fino a 6000 m3/h con possibilità di incremento grazie alle unità modulari. I cabinet possono essere installati direttamente nella stanza oppure in un cavedio e canalizzati verso le aree da trattare

Per richiedere ulteriori informazioni inviare un'e-mail
Ascca News 3/2020

Ultima modifica il Giovedì, 17 Settembre 2020 16:40
Devi effettuare il login per inviare commenti